martedì 16 agosto 2016

Vespro il 18 agosto ad Altomonte.

Con qualche giorno di anticipo COMUNICO con immensa gioia che giovedi sera, 18 agosto, con inizio alle ore 18.00 presso la nostra Chiesa Ortodossa "San Arsenio di Cappadocia" in Via Balbia n. 7 ad Altomonte (cs) ci sarà la celebrazione del Grande Vespro (Vecernie) in preparazione della Trasfigurazione del Signore sul Monte Tabor (Calendario giuliano) (Schimbarea la Faţă a Domnului).
Quindi invito tutte le Fedeli ed i Fedeli della Santa Ortodossia che si trovano ad Altomonte o nei paesi vicini (Lungro, Acquaformosa, Firmo, San Sosti, San Donato ed oltre) tutte le amiche e gli amici di FB residenti in questa splendida cittadina, tutti gli uomini e le donne di buona fede di essere presenti a questa celebrazione. 
Inoltre chiedo alle fedeli di Altomonte di fare il passa parola perchè tutte le famiglie e tutti i fedeli ortodossi in genere sappiano di questo avvenimento.
Il Signore sia con Voi, Vi benedica, Vi protegga !!! Amìn.




domenica 14 agosto 2016


 Divina Liturgia e processione con la Santa e vivificante Croce di oggi domenica 14 (1 agosto) agosto 2016 presso la nostra Chiesa Parrocchiale Ortodossa del Patriarcato di Mosca a Castrovillari.
Vi presentiamo la sequenza fotografica. 







































 

sabato 13 agosto 2016


UFFICIATURE DEL MESE DI AGOSTO 2016
PATRIARCATO DI MOSCA
PARROCCHIA ORTODOSSA
"SAN GIOVANNI DI KRONSTADT"
CASTROVILLARI (CS-CALABRIA-ITALY)
Cell.: 3473400419
1) Domenica 14 —  Inizio della quaresima della  Dormizione.
   Ore 9.30 : Divina Liturgia e processione con la Santa e Vivificante Croce
 
2) Giovedi 18 — Ore 17,30:
     Vespro (Vecernie) della Trasfigurazione di N.S.G.C.


3) Venerdi 19—Ore 9,30 Divina Liturgia della Trasfigurazione

 
4) Domenica 21—Ore 9,30 Divina Liturgia

 
5) Sabato 27—Ore 17,30 Vespro (Vecernie) Dormizione


6) Domenica 28 Ore 9,30 Divina Liturgia della Dormizione della Genitrice di Dio e processione.

 
                                                                   Il Parroco

                                                       (P. Giovanni Capparelli)



mercoledì 15 giugno 2016

PENTECOSTE A CASTROVILLARI

Con larghissimo anticipo comunico che domenica prossima grande Festa della Santa Pentecoste, la discesa del Santo Spirito e dono delle lingue.
Ecco la sequenza delle sante ufficiature:
Sabato 18 alle ore 18,00 : Vespro (Vecernie)
Domenica 19 ore 09,30 : Divina Liturgia
Domenica 19 ore 18.00 : Vespro (Vecernie) dell'inginocchiamento.
Spero che non ci siano scuse per mancare a festeggiare in modo degno questa grande festa del calendario ortodosso. 
Essere ortodossi vuol dire mantenere fede alle proprie tradizioni, anche se non si vive nella propria Patria di origine.
Quindi ovunque sia una Chiesa, una Parrocchia ortodossa, sia 
presa d'assalto dai FEDELI della Santa Ortodossia per essere vicini a Cristo ed allontanare così le provocazioni, gli abbagli, le offerte materiali del demonio.
Prima andiamo a pregare e pensiamo allo spirito, poi insieme appassionatamente tutti a festeggiare umanamente. Ma prima pensiamo allo spirito che è l'unica cosa che non muore mai e poi il corpo che è destinato a ridiventare polvere.
Teniamo in mente cosa successe al ricco Epulone, che ha pensato solo al corpo dopo aver riempito i granai, gli otri, le giare: "Il Signore gli disse non ti preoccupare questa notte stessa avrai ciò che ti meriti......... la morte e l'inferno"
Non imitiamo Epulone, ma consci dell'esempio della sua vita, per non fare la sua fine, corriamo a rinfrescare il nostro spirito con l'amore e la gioia che solo Cristo ci può e saprà dare.
Lo Sposo, ricordiamolo, può arrivare da un momento all'altro, non facciamoci trovare impreparati nel riceverlo. 
A coloro che insistentemente ci tirano per la giacca proponendoci solo materialità e piaceri terreni rispondiamo: "Non di solo pane vive l'uomo.....".
Care Fedeli, Cari Fedeli, cosa vale riempirci il ventre quando poi perderemo l'anima?
Il Signore sia con tutti voi, vi benedica e vi protegga. Amìn !!!!

domenica 29 maggio 2016



La società occidentale "scristianizzata", non si accorge che sta per soccombere sotto la spinta dell'invasione islamica sotto le mentite spoglie di clandestini travestiti da bisognosi.
Il demonio, l'anticristo, il nemico di Cristo, con la complicità dei governi occidentali 'pappamolla', con l’intento di creare un governo unico mondiale sotto la sua influenza, dove Cristo non può esserci ed avere dimora, non permette a queste persone di accorgersi del pericolo.
Questi nostri governanti, siano essi politici o religiosi, purtroppo, hanno gli occhi, ma non riescono a vedere perché il demonio li ha resi ciechi; hanno le orecchie, ma tappi di cerume demoniaco non li fa sentire; hanno la bocca, ma gli è stata tappata con pietanze prelibate; hanno la lingua, ma non possono parlare perché una colla potente non la fa muovere.
Tutto questo sconquasso non permette a queste persone di accorgersi che tra non molto il nostro popolo non conterà più.  I nostri bambini saranno costretti ad abbracciare una falsa religione, nata da un miscuglio di ebraismo, cristianesimo e paganesimo; le nostre figlie diverranno schiave di sultani barbari e traditori della propria fede. Dovranno sottostare alle leggi islamiche ed usare un abbigliamento non consono alle nostre tradizioni. Nulla varrà il pentimento postumo, perché la persecuzione dilagherà ed i veri cristiani saranno barbaramente uccisi e martirizzati sotto lo sguardo di chi non ha voluto sentire ragioni ed ha accolto indiscriminatamente.
Siamo alle soglie di una apocalisse immane: i cattolici dopo aver fatto dimettere un loro papa guardingo ed amante della sua fede, ha eletto un altro che non pensa altro che aizzare il governo italiano ad essere “misericordioso” verso tutti, ovvero verso “CANI E PORCI”. Il governo italiano accoglie, anzi li va a ritirare fuori dalle nostre acque territoriali, perché tutto questo è diventato un affare colossale di guadagno; gli ortodossi, o una gran parte di essi, pensa solamente alla nuova eresia che si chiama “ECUMENISMO”,  ovvero vogliamo bene e dimenticandoci del passato e degli ammonimenti di tanti Santi, pensiamo ai baci e agli abbracci con chi se potesse ci avrebbe già distrutto pur di far trionfare la sua volontà temporal-religiosa  (Scetro e croce).  
Siamo in un precipizio e non ci accorgiamo che stiamo per caderci dentro.
Cosa succederà tra qualche hanno???? Nessuno lo sa, anzi tutti lo sanno, ma fanno finta di nulla. Hanno paura di essere annoverati tra coloro che sono fuori dal modernismo e dall’attualità. Il Vangelo è messo da parte, presentato secondo le regole dell’imperismo demoniaco corrente. Cristo al servizio dell’umanità e non il contrario, il clero non ha nessuna voglia di ribellarsi, perché viene tacciato di vecchiume ed ha paura di perdere i suoi privilegi, anticristiani, acquisiti.
Siamo nelle mani di Giuda e di Giuliano, non ci resta che pregare e chiedere a Cristo di avere pietà della nostra anima !!!!

sabato 28 maggio 2016

Urata Allesandra e vogil.....

Presentazione al Tempio della piccola Alessandra da parte dei genitori, dopo i 40 giorni dalla nascita, come prescrivono i canoni della Santa Chiesa Ortodossa.
Questo mè avvenuto sabato 28 maggio 2016 presso la nostra Chiesa Ortodossa del Patriarcato di Mosca a Castrovillari (cs).
Vi presento alcune foto.